Antipasti

Bruschettabruschetta-150x150

Dose per quattro persone (8 bruschette): un filoncino di pane, olio d’oliva, pomodori ciliegina, uno spicchio d’aglio, origano q.b.

Tagliamo a fette verticali il filoncino scegliendo quelle centrali per avere più superficie da condire. Ora mettiamole sulla griglia per qualche minuto (o in forno) fin quando non vediamo che cominciano ad imbrunire.

Ora disponiamo le fette di pane abbrustolito su un piatto da portata e strofiniamoci sopra lo spicchio d’aglio, versiamoci una filo d’olio su ognuna e adagiamoci i pomodorini precedentemente sciacquati e fatti a fettine sottili o a dadini. Per ultimo, diamo una spolverata di origano. Esiste anche la versione di Bruschetta Caprese: basta aggiungere della mozzarella fiordilatte tagliata a fette e poi procede come abbiamo già detto, con pomodorini e origano. Fondamentalmente la base, quella tipica della cucina povera pugliese, è questa, ma la bruschetta può essere condita con qualunque altra cosa: alici, peperoni, peperoncini, verdure grigliate ecc. Dipende dai gusti! Le bruschette si rivelano anche dei ottimi piatti unicia patto che le fette di pane siano più grandi e che ogni commensale ne mangi un paio; la versione Caprese è molto amata anche come piatto freddo.

Panzerotti pugliesipanzerotti

Dose per 10 panzerotti: ½ kg. Di farina per pizze, ½ di pomodori pelati, 2 grosse mozzarelle, 100gr. di prosciutto, ½ di lievito, acqua tiepida q.b., olive verdi q.b., 1 cucchiaio di sale e olio.

Versiamo la farina sulla spianatoia e disponiamola “a fontana” per versarci dentro olio, sale e lievito sciolto precedentemente e in modo anche grossolano, in poca acqua tiepida.

Ora dobbiamo impastare bene, fino ad ottenere una pagnotta dalla consistenza morbida e omogenea per poi metterla a riposare in un posto caldo: quindi mettiamola in una ciotola, copriamola con un panno e mettiamola magari sotto delle coperte facendola lievitare per una o due ore (sarebbe meglio per due ore, ma con una si può fare una seconda lievitazione più breve).

Quando l’impasto avrà lievitato, riprendiamo la pagnotta e facciamone dieci palline che stenderemo col mattarello in modo da poter cominciare a farcire i nostri panzerotti. Cerchiamo di fare in modo che la sfoglia non sia né troppo spessa (i panzerotti non cuoceranno) né troppo sottile (si sfalderebbero nella friggitrice) e poniamo in una metà qualche stralcio di mozzarella, pomodoro e prosciutto. Chiudiamoli fermando bene i bordi in modo da non farne fuoriuscire il contenuto e buttiamo in abbondate olio già caldo.

Dovremo tirare fuori i panzerotti quando avranno assunto un bel colorito dorato. E’ possibile che fuoriesca un po’ di mozzarella facendo un bel po’ di chiasso nell’olio della friggitrice: l’importa è non essere lì vicino per evitare le scottature o coprire leggermente la mano con un coperchio!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: